02/04/2020
Portiamo la ricerca a scuola
Da oggi online in un’unica piattaforma i migliori contributi del mondo della ricerca italiana. Tra questi anche quelli di Area Science Park e OGS
I Nostri Campus
Portiamo la ricerca a scuola

La scienza e la ricerca per la scuola: fisica e astrofisica, spazio, ambiente, natura, tecnologia, matematica, scienze umane e sociali, innovazione e risparmio energetico e tutto quanto può essere compreso nella definizione di ricerca scientifica a disposizione di insegnanti e studenti che in questo periodo si sono organizzati con la didattica a distanza, ma anche delle famiglie che li supportano.

L’iniziativa è di tutti gli enti pubblici di ricerca italiani, tra cui i quali ci sono anche Area Science Park e OGS, che hanno fatto fronte comune per riunire contenuti, video e contributi interattivi in un’unica piattaforma ospitata sul sito dell’Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) al seguente link www.indire.it/gli-enti-pubblici-di-ricerca-a-supporto-degli-studenti/.

Il materiale, continuamente aggiornato e che fa riferimento alla migliore produzione di comunicazione del mondo della ricerca, è organizzato per temi, tag ed ente di appartenenza e diventa non solo strumento didattico e di approfondimento, ma anche stimolo per allargare gli orizzonti della conoscenza.

Numerosi i contributi forniti da Area Science Park e dall’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS. Dalla genomica alla nutrizione, dall’Internet of Things alle tecnologie per esplorare lo spazio, Area Science Park ha scelto di raccontare, attraverso una serie di video, in che modo la ricerca e l’innovazione trovano riscontro e applicazione nella vita quotidianità di tutti noi.

L’OGS, invece, ha proposto una selezione di materiali di facile fruizione relativi ad alcuni degli ambiti delle Scienze della Terra, del Mare e delle aree polari di cui quotidianamente si occupa. Video, lezioni e contenuti di approfondimento che spaziano dallo studio del clima e delle conseguenze dello scioglimento dei ghiacci polari agli strumenti che vengono utilizzati dai ricercatori per le analisi geofisiche e per lo studio degli oceani, ma anche riflessioni sulle problematiche ambientali, sociali ed economiche.

“I bambini e i ragazzi sono il nostro futuro e, ora più che mai, abbiamo il dovere di prenderci cura di loro. Dobbiamo alimentare le loro giovani menti e stimolarne curiosità, aiutarli a scoprire cose nuove, soprattutto in questo momento in cui sono costretti a restare a casa” ha commentato Sergio Paoletti, Presidente di Area Science Park che ha poi aggiunto “Il lavoro realizzato assieme agli altri enti nazionali di ricerca vuole essere un modo per essere accanto a studenti, famiglie e insegnanti in questa situazione di emergenza Covid-19. Mettiamo a disposizione le nostre conoscenze e cerchiamo di spiegare l’importanza delle ricadute della ricerca nella nostra vita quotidiana. Speriamo così di appassionare le giovani generazioni al mondo della scienza”.

“Questa iniziativa contribuisce a rafforzare il ruolo dei ricercatori nel sostenere la diffusione di una cultura tecnico-scientifica più solida e critica. In particolare in un momento così delicato come quello che stiamo vivendo, questo è un compito fondamentale perché troppe sono le “fake news” che vengono diffuse a ogni livello” ha affermato Nicola Casagli, Presidente dell’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS, che ha poi proseguito “Contribuire in generale alla cultura dei giovani è dunque una funzione sociale cardine, perché è un modo per renderli cittadini più responsabili e autonomi. I materiali selezionati per il progetto, inoltre, contribuiscono a evidenziare quanti aspetti della vita quotidiana siano studiati da OGS ma anche come l’attività di monitoraggio sismico e marino sia fatta anche per garantire la sicurezza dei cittadini e la corretta gestione dell’emergenza”.

Questi gli altri Enti pubblici di ricerca e i loro contributi:

ASI: Il racconto dello Spazio per l’Agenzia Spaziale Italiana passa attraverso 19 video (alcuni vere lezioni virtuali): esplorare l’Universo, scoperte della fisica fondamentale, esperimenti e vita degli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

CNR
: La multidisciplinarietà del Consiglio Nazionale delle Ricerche si riflette nella multimedialità dei contenuti forniti: video, fumetti e cartoon, software, mostre, webinar, news, articoli sull’attualità e l’attività della rete scientifica.

CREA: Videolezioni, ebook, app e una webserie vera e propria: per far scoprire a grandi e piccoli l’agricoltura, dal gene alla tavola, sempre all’insegna della sostenibilità, senza dimenticare i consigli per mangiare sano dei nostri esperti.

CREF: Visita virtuale al museo dell’Istituto sulla vita e le opere di Enrico Fermi e del gruppo di dei ragazzi di Via Panisperna. Videointerviste di divulgazione scientifica sui temi della complessità, propagazione di fake news sui social network.

ENEA: L’Ente propone un ‘pacchetto’ di 10 lezioni online su efficienza e risparmio energetico e 10 dirette Facebook con i suoi esperti, dedicate ai temi delle puntate dell’Info-reality sull’efficienza energetica realizzato per la campagna “Italia in Classe A” in collaborazione con il MiSE. Vi è poi una selezione di video su clima, ambiente, economia circolare, energia da fusione e innovazione tecnologica.

INAF: Le proposte dell’Istituto raccolgono materiali dedicati agli insegnanti nelle classi, ma anche video rivolti direttamente agli studenti e mostre virtuali da visitare online per tutta la famiglia. Dal Sistema Solare ai buchi neri, dalla Luna agli esopianeti, tra passato e futuro delle scienze dell’universo.

INDAM: L’Istituto ha ben chiaro quanto conti la scuola e che non ci può essere Alta Matematica senza un’educazione matematica di qualità a tutti i livelli scolari. #lascuolaconta: video, lezioni, idee per la DAD e oltre, la comunità matematica per la scuola e con la scuola.

INDIRE: L’Istituto propone una sezione per la didattica a distanza con più di 150 webinar a cui hanno partecipato 25 mila docenti. Offre anche una pagina di tutorial e strumenti innovativi, mostre virtuali e contributi su coding, musica a scuola e tecnologie applicate alla didattica.

INFN: Onde gravitazionali, antimateria, materia oscura, bosone di Higgs sono alcuni dei protagonisti degli approfondimenti proposti dall’INFN. La fisica moderna raccontata agli studenti, esperimenti da fare a casa, dirette Facebook, cartoon, conferenze-spettacolo per ragazzi e famiglie e molto altro.

INGV: Una selezione di video, immagini e giochi per entrare nel pianeta affascinante, dalle eruzioni vulcaniche alle passeggiate sui ghiacciai fino alla scoperta del tremore sismico. In un viaggio che da web prosegue “nel” pianeta Terra.

INRIM
: Dalla storia della scienza delle misure alle misurazioni nella vita di tutti i giorni: la metrologia e il suo contributo allo sviluppo scientifico, tecnologico e industriale, ma non solo.

INVALSI: l’Istituto presenta un primo gruppo di video utili a focalizzare alcuni aspetti relativi alle prove nazionali e continuerà a proporre specifici contributi per offrire spunti e approfondimenti sulla valutazione del sistema scolastico italiano nel suo complesso, sulle ricerche correlate, sull’utilizzo dei dati e sulle indagini internazionali a cui il nostro Paese aderisce.

Istituto Italiano di Studi Germanici: L’Istituto, l’unico tra gli Enti di Ricerca italiani unicamente dedicato alle discipline umanistiche, con specializzazione nelle culture del Nordeuropa (culture di lingua tedesca, dei paesi scandinavi e dell’area di lingua nederlandese), propone una serie di video di formato uniforme con lezioni di approfondimento sulla filosofia, la storia e la letteratura tedesca, con escursioni nelle letterature nordiche.

ISPRA: L’ambiente insegna: documentari e spot per tutte le età, utili anche per attività didattiche; un viaggio nell’oasi naturalistica di Castel Porziano, i colori profondi del Mediterraneo e il robot sottomarino per studiare i fondali, la plastica in mare e gli impatti sulle tartarughe marine, a caccia di “alieni” tra le nostre specie.

ISS: L’Istituto, oggi in prima linea per contrastare l’epidemia da nuovo coronavirus, mette a disposizione una serie di video per far conoscere e apprezzare il mondo della ricerca visto “da dentro”. Ascolterete la voce di giovani ricercatori e ricercatrici di oggi, per poter condividere le loro scelte e il loro entusiasmo, e ricercatori di ieri, per conoscere le radici del più importante ente di ricerca per la sanità pubblica in Italia.

ISTAT: Attraverso prodotti tipicamente educational – dai giochi alle fiabe statistiche, ai pacchetti didattici fino ai tour virtuali – l’Istat propone un percorso di conoscenza delle statistiche ufficiali che dà conto dell’impegno dell’Istituto per promuovere un approccio consapevole dell’importanza dei dati nella vita di tutti i giorni.

Stazione Zoologica ANTON DOHRN: i contributi video forniti dalla SZN sono incentrati sulla sensibilizzazione e divulgazione sulle problematiche che interessano l’ecosistema marino.


Tutto il materiale è reperibile al seguente link:

http://www.indire.it/gli-enti-pubblici-di-ricerca-a-supporto-degli-studenti/

 

CONTATTACI

  • Favoriamo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo economico
  • Miglioriamo la competitività delle aziende
  • Trasformiamo le idee in risultati economici
  • Valorizziamo i risultati della ricerca

CONTATTACI VIA MAIL O COMPILANDO IL FORM

se clicchi INVIA aderisci alla policy privacy