Mobile World Congress: Athonet vince come migliore rete indipendente

24/02/2016 - I Nostri Campus - Digitale & ICT
"Per noi è il premio più importante, il riconoscimento di una vita: il primo network realizzato proprio qui in AREA"

“Oggi siamo una trentina. Nel 2005 eravamo in 2”, dichiara Gianluca Verin.

Al Mobile World Congress di Barcellona Athonet si aggiudica – davanti a colossi mondiali –  il premio come “Best Solution for Growing Smaller or Independent Network“. La loro soluzione (chiamata PRIMO) viene usata per esempio in Finlandia per la pubblica sicurezza e da Enel per la comunicazione delle cabine secondarie.

“La giuria ha riconosciuto come innovativa la visione di molti anni fa: da allora ci siamo evoluti molto. Le reti mobili vengono rimpiazzate dal software e questo semplifica tutto, rendendo possibile creare reti mobili a basso prezzo anche per le popolazioni Africane più povere”

A questo proposito Athonet è attiva da tempo per i Paesi in via di sviluppo: in aprile era stata realizzata la prima rete wireless a banda larga (LTE) in Malawi (leggi la news).

Durante il Congresso di ieri inoltre Gianluca Verin ha avuto modo di spiegare al CEO di VMWare (leader mondiale della virtualizzazione) come ha usato anni fa la loro infrastruttura virtuale per creare – proprio qui in AREA –  il primo network al mondo in grado di girare totalmente su virtuale.
Gianluca Verin e il team hanno inoltre creato in tempo reale, davanti alla platea, un network LTE  con voice over LTE che raddoppia (in capacità di fare chiamate) con un click in 5 min.”Una cosa mai vista prima”.

Scopri Athonet