Imaging: le strumentazioni di ricerca avanzata a disposizione delle aziende

04/02/2016 - Piattaforme Tecnologiche - Diagnostica
Microscopia elettronica a scansione e a forza atomica: alcuni esempi di applicazioni

In linea con le migliori esperienze di altri Paesi europei, AREA Science Park sta realizzando un Open Lab dedicato ai materiali innovativi: si tratta di un laboratorio aperto e multidisciplinare, dedicato a quella parte del settore manifatturiero che basa la propria competitività sull’innovazione tecnico-scientifica.

Fra le strumenzioni all’avanguardia che mette a disposizione, ce ne sono alcune con interessanti applicazioni nel campo dell’imaging:

Microscopia elettronica a scansione (SEM)

È una delle tecniche di imaging maggiormente utilizzate per l’analisi delle proprietà morfologiche e microstrutturali dei materiali con risoluzione laterale sub-micrometrica. Per la sua grande versatilità e per la possibilità di effettuare analisi in maniera non distruttiva, ricopre un campo di applicazione estremamente ampio spaziando dalle nanotecnologie e sviluppo di materiali nano-strutturati, alla failure analysis e al controllo di processi nelle attività industriali.

Microscopia a forza atomica (AFM)

È una tecnica di imaging a scansione di sonda (una sorta di profilometro) in grado di visualizzare immagini topografiche della superficie del campione con risoluzioni nettamente migliori di quelle ottenibili con i microscopi ottici. È uno strumento altamente versatile, utilizzabile per una grande varietà di applicazioni: metallurgia, tecnologia dei semiconduttori, studio delle superfici, materiali magnetici, scienza dei polimeri, materiali compositi, ottica, chimica, biologia e medicina.

Grazie alla luce di sincrotrone è inoltre possibile:

  • ottenere immagini bidimensionali o tridimensionali della morfologia del campione anche di materiali che sono opachi alla luce visibile
  • effettuare la caratterizzazione morfologica con sensibilità alle proprietà chimiche di numerosi materiali per lo studio delle loro proprietà, delle reazioni chimiche e dei processi di trasporto di massa che avvengono sulla loro superficie


ALCUNI ESEMPI DI APPLICAZIONI

CONTRIBUTI ALLA RICERCA

Sei interessato a contributi alla ricerca per analisi preliminari legate alla fattibilità tecnico-scientifica di idee progettuali? (info)

MANIFESTA IL TUO INTERESSE

La compilazione di questo form si configura come una manifestazione l’interesse ad approfondire le opportunità di accesso alle analisi preliminari di fattibilità tecnico-scientifica di idee progettuali nell’ambito delle scienze dei materiali, usufruendo delle strumentazioni di ricerca, risorse di laboratorio e competenze tecnologiche e scientifiche messe a disposizione nell’ambito del progetto Open Lab.

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196), La informiamo che i dati conferiti attraverso la compilazione del presente modulo  verranno trattati, con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, a soli fini organizzativi e di corretta gestione dei servizi di iscrizione, informazione e assistenza ai partecipanti a cura del personale del Consorzio per l’AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste, titolare del trattamento. Il conferimento dei Suoi dati è facoltativo, ma la loro mancata indicazione Le impedirà di partecipare all’evento. I Suoi dati non saranno oggetto di comunicazione né di diffusione e, soltanto con il Suo espresso consenso, saranno inseriti in una mailing list utilizzata per l’invio di aggiornamenti sulle diverse iniziative del Consorzio.

Lei è titolare dei diritti di cui all’art. 7 del decreto citato (accesso, cancellazione, rettifica, opposizione ecc.), che potrà esercitare rivolgendo le relative richieste a: AREA Science Park, Padriciano 99, 34149 Trieste, Italy. Tel. +39.040.3475275, e-mail: urp@area.trieste.