Grande successo per l’OpenDay di Elettra Sincrotrone Trieste

17/10/2015 - I Nostri Campus - Progetti e attività
17 ottobre: Festa della Luce con visite guidate per tutti e laboratori per bambini

Visite guidate e laboratori per bambini: senza prenotazione e fino a esaurimento di posti. Spazio espositivo: accesso libero con orario continuato.

Luci Danzanti

Luci Danzanti

Sabato 17 ottobre scienziati e tecnici hanno accolto adulti e bambini al centro di ricerca Elettra Sincrotrone Trieste di AREA Science Park, nel campus di Basovizza.

Visite guidate, incontri, laboratori creativi e, la mattina alle 11, “Luci danzanti”: uno spettacolo di Arte & Scienza ideato dal coreografo Corrado Canulli della scuola Arteffetto Danza: ballerine in tutù bianco con una collana di led luminosi hanno ballato in una cornice davvero insolita: la sala sperimentale dove, ogni giorno, lavorano i tecnici e i ricercatori di Elettra.

La giornata, in onore dell’anno Internazionale della luce proclamato dall’Unesco, è stata ricca di proposte. Dalle 10 alle 18, ogni 30 minuti, i visitatori sobo stati accompagnati in un percorso all’interno della sala sperimentale di Elettra per scoprire come nasce e a che cosa serve la luce di sincrotrone. (Ultima partenza alle 17:30).

Passeggiando fra le “linee di luce”, i visitatori hanno potuto conoscere più da vicino il lavoro quotidiano di fisici e biologi, chimici e nanotecnologi…e di molti altri. Avendo a disposizione anche una serie di video e di giochi per toccare con mano alcuni dei temi raccontati.

E ancora: una serie di brevi presentazioni informali sono state poi l’occasione per approfondire alcuni temi particolari dialogando in modo informale con i ricercatori che usano la luce di sincrotrone per svelare i segreti dei materiali, o con gli ingegneri e i tecnici che, il sincrotrone, l’hanno progettato e costruito.

Elettra Sincrotrone Trieste

Elettra Sincrotrone Trieste

Ma la festa era aperta anche ai più piccoli: è tornato – per bambini dai 5 ai 10 anni – l’appuntamento con i laboratori creativi “alla velocità della luce”. Qual è l’oggetto più piccolo che si possa vedere a occhio nudo? Come funziona il sincrotrone? Dove corrono gli elettroni? Come si fa a far cambiare direzione a un fascio di luce? E come funziona uno specchio? Con l’aiuto di bizzarri personaggi – Elettrone, Neutrone, Protone e Bosone – i bambini riusciranno a rispondere a queste domande e non solo. Scopriranno i principi della fisica di base giocando.

L’evento fa parte delle celebrazioni per l’Anno internazionale della Luce: un’iniziativa globale proclamata dall’Unesco che mira ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza di ciascuno di noi sul modo in cui le tecnologie basate sulla luce promuovano lo sviluppo sostenibile e forniscano soluzioni alle sfide globali, per esempio nei campi dell’energia dell’istruzione, delle comunicazioni, della salite e dell’agricoltura.