Piano Spostamenti Casa-Lavoro

Area Science Park realizza annualmente il Piano Spostamenti Casa-Lavoro che, oltre ad essere un adempimento obbligatorio per le pubbliche amministrazioni, rappresenta per l’Ente un’opportunità per osservare, gestire e migliorare un fenomeno che incide direttamente sulla qualità della vita di tutti coloro che operano nel parco scientifico, oltre che sui flussi del traffico della città di Trieste.

Il Piano fa riferimento alle persone che lavorano presso la sede principale di Area Science Park (EdificioC-C1 di Padriciano), ai dipendenti che utilizzano le altre sedi dell’Ente e a tutti coloro che lavorano nelle organizzazioni insediate nei Campus di Padriciano e Basovizza.

L’indagine descrive la situazione degli spostamenti e le iniziative avviate e programmate per la riduzione strutturale e permanente dell’impatto ambientale, derivante dalla mobilità sistematica casa-lavoro.

Il documento prevede una prima sezione di indagine che, da un lato analizza e aggiorna i dati degli spostamenti e dall’altro verifica i risultati delle misure adottate negli anni precedenti. La seconda parte del Piano, invece, pone l’attenzione su nuove misure adottabili, attraverso dei piani di fattibilità.

OBIETTIVO

Ridurre in maniera strutturata e permanente l’impatto ambientale della mobilità casa-lavoro, incentivando comportamenti virtuosi e orientando gli spostamenti casa-lavoro verso forme di mobilità sostenibile, grazie a misure che portino benefici per le persone, per l’Ente e per la comunità intera.

ASSI E AZIONI

Le misure previste nel PSCL riguardano tutti i cinque assi di azione suggeriti dalle linee guida del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili:

ASSE 1: RIDURRE LA DOMANDA DI MOBILITÀ
  • Favorire lo smart working
  • Favorire il co-working in sedi di prossimità ai luoghi di residenza o domicilio dei dipendenti.
ASSE 2: FAVORIRE LA MOBILITÀ CICLABILE
  • Interventi strutturali di messa in sicurezza dei percorsi pedonali e ciclabili
  • Parcheggio dedicato alle biciclette (coperti, custoditi e/o videosorvegliati)
  • Punti di ricarica per e-bike e monopattini elettrici
  • Spogliatoi con docce per i ciclisti.
ASSE 3: FAVORIRE L’USO DEL TRASPORTO PUBBLICO
  • Sensibilizzazione e informazione sul trasporto pubblico
  • Attivazione di servizi di navetta o autobus a chiamata
  • Accordi con il gestore del trasporto pubblico locale per il miglioramento delle linee bus esistenti, richiesta di nuove linee.
ASSE 4: FAVORIRE LA MOBILITA’ CONDIVISA CON AUTO PRIVATA
  • Sensibilizzazione e informazione su car pooling e car sharing
  • Applicazioni per dispositivi mobili e intranet per la gestione del car pooling aziendale
  • Razionalizzazione nell’uso dei parcheggi auto/moto interni favorendo l’uso di mezzi condivisi
  • Tariffazione dei parcheggi interni e parcheggi gratuiti per i veicoli in car sharing o car pooling.
ASSE 5: RIDURRE L’IMPATTO AMBIENTALE DEI MEZZI PRIVATI
  • Aggiornamento delle modalità di gestione dei punti di ricarica per autovetture elettriche
  • Punti di ricarica per scooter elettrici.

 

Scarica il PSCL