15/03/2019
Amped Replay, il nuovo player universale per i sistemi di videosorveglianza
Velocizza l’acquisizione, la visualizzazione e l’elaborazione di filmati, agevolando l’attività investigativa delle Forze dell’Ordine
I Nostri Campus - Digitale & ICT
Amped Replay, il nuovo player universale per i sistemi di videosorveglianza

Amped Software ha rilasciato  Amped Replay, un nuovo strumento che permette alle unità operative e territoriali delle Forze dell’Ordine di visualizzare, analizzare e presentare in modo facile e veloce fonti di prova multimediali. Grazie ad Amped Replay, anche agenti non specializzati nell’ambito video-fotografico possono convertire e riprodurre filmati dai formati proprietari di videosorveglianza, applicare miglioramenti di base e aggiungere annotazioni alle immagini durante le indagini. Il tutto in totale autonomia, senza necessità di coinvolgere le unità scientifiche e forensi per attività di base, utilizzando comunque procedure sicure e conservando l’integrità della fonte di prova.

Filmati in formato standard o proprietario da CCTV e DVR, body camera, dash cam, cellulari, droni e social media possono essere fondamentali per l’avanzamento delle indagini. Tuttavia, considerando la varietà di formati proprietari in circolazione, riprodurre e visualizzare i filmati può risultare difficoltoso. Amped Replay pone rimedio a questo problema, permettendo agli utenti di trascinare un video in qualsiasi formato direttamente nel software, dove sarà pronto per essere visualizzato e analizzato. Nota distintiva del nuovo software è l’inclusione del noto motore di conversione video utilizzato anche negli altri strumenti di Amped Software, utilizzati dagli esperti forensi di tutto il mondo.

Amped Replay presenta un’interfaccia intuitiva e facile da utilizzare, che permette all’utente di apportare rapidamente miglioramenti, annotare parti del filmato ed esportare i risultati ottenuti, consentendo così di inoltrarli ad un collega in formato visualizzabile su qualsiasi dispositivo o condividerli con la stampa. Per esempio, nel caso in cui fosse in corso un’inchiesta su una persona scomparsa, dettagli importanti quali il volto di un individuo o la targa del veicolo su cui i soggetti interessati sono stati visti l’ultima volta, possono essere ingranditi prima della condivisione con la stampa locale, oscurando al tempo stesso eventuali informazioni sensibili.

Il nuovo software permette agli agenti sul campo di essere più autosufficienti e di visualizzare delle fonti di prova in modo autonomo, consentendo così agli esperti forensi di concentrarsi sui casi che richiedono maggiore esperienza e competenza tecnica specifica.  “I filmati di videosorveglianza in formato proprietario sono uno dei principali ostacoli alle attività di indagine delle Forze dell’Ordine, causano notevoli perdite di tempo e rischi per l’infrastruttura informatica – spiega Martino Jerian, CEO e fondatore di Amped Software -. Partendo dai prodotti Amped rivolti agli esperti forensi delle Forze dell’Ordine, abbiamo percepito sempre di più la necessità di ampliare la nostra offerta, includendo strumenti che forniscano assistenza su più livelli, fino ad arrivare alle unità operative e territoriali.”

Amped Replay, oltre a rendere immediato l’utilizzo di fonti di prova multimediali, assicura anche l’integrità del filmato originale, perché miglioramenti e annotazioni vengono applicati come filtri aggiuntivi,  mantenendo il file iniziale inalterato e assicurandone così la validità forense.

“Avendo lavorato tanti anni come commissario e responsabile dell’anticrimine di Monfalcone, sono consapevole dell’importanza dei filmati tratti da sistemi di videosorveglianza per una risoluzione di successo del caso” riferisce Giorgio Bottò, ex funzionario della Polizia di Stato e correntemente segretario della sede locale di Monfalcone (Gorizia) di IPA (International Police Association). “Amped Software sta creando un vero e proprio ecosistema, composto da strumenti in grado di coprire l’intero iter giudiziario, consentendo agli investigatori ed agli agenti sul campo di esaminare fonti di prova multimediali negli stadi iniziali dell’indagine, riducendo ritardi e impiegando le risorse dove sono più utili”.

Amped Replay è compatibile con i PC standard già in uso alle Forze dell’Ordine e non ha bisogno di plug-in aggiuntivi, software di terze parti o hardware speciali.

Ulterriori informazioni su www.ampedsoftware.com/it/replay.

Amped Software

Amped Software sviluppa tecnologie per l’analisi, il miglioramento e l’autenticazione di immagini e video per applicazioni forensi, di sicurezza ed investigative. I prodotti di Amped Software sono utilizzati da Forze dell’Ordine, agenzie governative, laboratori forensi e specialisti della sicurezza in tutto il mondo. Fondata nel 2008 a Trieste, l’unica missione di Amped Software è quella di creare i software di massimo riferimento per qualsiasi necessità di elaborazione di immagini e filmati in ambito investigativo e forense.

CONTATTACI

  • Favoriamo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo economico
  • Miglioriamo la competitività delle aziende
  • Trasformiamo le idee in risultati economici
  • Valorizziamo i risultati della ricerca

CONTATTACI VIA MAIL O COMPILANDO IL FORM

se clicchi INVIA aderisci alla policy privacy