25/01/2019
Tra innovazione e passione: quali percorsi professionali per i giovani?
Questo il tema dell'evento di Manageritalia tenuto ieri in Area. Assegnate anche le borse di studio Mario Negri.
Servizi per l'Innovazione - Istituzionale
Tra innovazione e passione: quali percorsi professionali per i giovani?

Si studia e lavora anche per realizzare le proprie passioni. I percorsi di studio stanno evolvendo e cominciano ad offrire specifiche opportunità per intraprendere al meglio alcune professioni, grazie anche al dialogo fra imprese e mondo della scuola, fra manager e docenti.

Questo il filo conduttore dell’ incontro “Manager o non Manager? Passioni, studi e lavoro… come scegliere il nostro futuro” organizzato ieri da Manageritalia Friuli-Venezia Giulia all’Area Science Park, il prestigioso punto di incontro tra ricerca, innovazione e sviluppo economico del territorio.

Tra i settori più promettenti per chi si affaccia al mondo del lavoro, secondo una recente ricerca di AstraRicerche per Manageritalia, i dirigenti italiani mettono ai primi tre posti i servizi di consulenza di vario tipo alle imprese (57,1%), ICT/Digitale (55%) e turismo (54,5%). In Friuli-Venezia Giulia ai primi tre posti invece troviamo trasporti e logistica, turismo e Ricerca, Innovazione e consulenza alle imprese. Tornado all’Italia a metà classifica la sanità e assistenza sociale (30,2%), i servizi assicurativi, bancari e finanziari (25,4%), trasporti e logistica (22,8%). Chiudono la classifica le attività legate al mondo del commercio, spettacolo, formazione e editoria. E il 61,4% ritiene anche che per emergere ci sarà una selezione sempre più dura e solo i migliori ce la faranno.

Quella del manager è una professione che in Italia e ancor più Friuli Venezia Giulia ha ampi spazi per l’altissima diffusione di aziende a conduzione familiare, le quali,  senza bravi manager esterni, non riescono più a competere efficacemente. Oggi in FVG i dirigenti sono 1.784 e gli under 40, i Millenials, solo 162. Non a caso durante l’evento c’è stata la premiazione dei vincitori delle borse di studio Mario Negri, il fondo di previdenza integrativa contrattuale dei dirigenti del terziario. E i protagonisti sono stati loro e altri giovani che si sono succeduti sul palco, dando a tutti i presenti la dimostrazione di un entusiasmo e passione nello studio o nei loro primi passi nel mondo del lavoro che fa ben sperare per il loro e nostro futuro. Premiati dal Negri Sofia Ercolessi, Antonio Boktor e Giulio Venuti (e, gli assenti, Rossella Facchin e Alessandro Facchin) che insieme a alcuni dei giovani presenti (Erica De Fazio, Nicolò Gasparo e Diallo Boubacar), hanno condiviso con i presenti le loro esperienze e aspirazioni.

“In una società in continuo cambiamento – ha detto Serena Pulcini, Responsabile Ufficio Formazione per le Imprese di area Science Park – nella quale l’innovazione tecnologica richiede nuove competenze, è importante che la formazione sia aggiornata, specifica e radicata nei contesti produttivi. Per questo Area Science Park si occupa di promuovere attività a sostegno della formazione attraverso borse di studio e percorsi di alta formazione per preparare i giovani ad affrontare il mercato del lavoro in cambiamento, per apprendere e sviluppare processi di ricerca e innovazione attraverso lo sviluppo delle competenze quale motore per la crescita delle persone e della competitività aziendale.”

 

CONTATTACI

  • Favoriamo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo economico
  • Miglioriamo la competitività delle aziende
  • Trasformiamo le idee in risultati economici
  • Valorizziamo i risultati della ricerca

CONTATTACI VIA MAIL O COMPILANDO IL FORM

se clicchi INVIA aderisci alla policy privacy