Treni: più sicurezza a bordo dei “TAF” con la tecnologia digitale

06/07/2017 - I Nostri Campus - Digitale & ICT
Trenitalia doterà 64 convogli pendolari a due piani con "Driver Console Panel" di Ermetris per il  monitoraggio dei sistemi di sicurezza, del comfort e dei servizi ai passeggeri  

 

64 treni a due piani in servizio sulle tratte locali, i cosiddetti TAF  – Treni ad Alta Frequentazione –  saranno dotati di 256 innovative console che permettono di tenere sempre sotto controllo il funzionamento del convogli. Si tratta dei  Driver Console Panel di Ermetris, giovane azienda goriziana che si è aggiudicata una commessa del valore di circa un milione di euro da Trenitalia per ammodernare i sistemi di monitoraggio e sicurezza di treni frequentati ogni giorno da migliaia di pendolari.

Ermetris è una dinamica startup nata in AREA Science Park nel 2011, che in pochi anni ha saputo farsi largo sul mercato internazionale. Partita con un capitale di 10mila euro è cresciuta velocemente acquisendo diverse commesse in Italia e all’estero per sistemi di digitalizzazione nel trasporto ferroviario: diciassette carrozze bistrot-ristorante delle ferrovie norvegesi; una ventina di treni della nuova tramvia di Firenze; 40 treni della Circumvesuviana di Napoli; manutenzioni e forniture di componentistica per gli Etr 500 e 480” di Trenitalia e dei treni di TreNord.

L’ultima acquisizione per i Taf va dunque ad arricchire una lista che consente ad Ermetris un ulteriore salto dimensionale. “In poco tempo ci siamo ritagliati un ruolo di primo piano in un settore ad elevata innovazione, conquistando clienti in Italia, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia e Usa,  grazie a prodotti ad elevata  tecnologia che migliorano il confort di bordo, la sicurezza e la comunicazione – spiega il fondatore Claudio Borrello.  I nostri Driver Console Panel con cui doteremo i treni ad alta frequentazione, sono qualcosa di più di un computer di bordo. Da questi pannelli da 10,4 pollici passano infatti tutte le informazioni sul convoglio: lo stato dell’impianto frenante, l’efficacia del condizionamento, l’apertura e la chiusura delle porte e anche le informazioni sul funzionamento dei servizi igienici. Grazie al nostro sistema, il macchinista ha pienamente sotto controllo lo stato del treno, sia dal punto di vista del suo corretto funzionamento, sia per quanto riguarda il confort dei passeggeri. A un monitor interattivo con schermo “sun readable”, ovvero facilmente leggibile anche in presenza di molta luce, fanno capo tutta una serie di rilevatori disposti sugli impianti e nelle carrozze, grazie ai quali è possibile avere costantemente il quadro dei servizi critici per la sicurezza. Infine, aspetto non secondario – conclude Borrello – le nostre soluzioni utilizzano un’elettronica di nuova generazione basata sul principio del low power, capace di garantire consumi ridotti di energia e, allo stesso tempo, una durata quasi doppia rispetto alle precedenti tecnologie”.