XVI Edizione Premio Bernardo Nobile: i vincitori

SEZIONE “TESI DI DOTTORATO DI RICERCA”

Vincitore: dott. Robbiano Simone

Nato a Genova nel 1988, è Research Fellow presso il Department of Economics (DIEC) dell’Ateneo del capoluogo ligure, occupandosi di analisi controfattuale empirica degli effetti delle infrastrutture stradali e ferroviarie sull’innovazione e/o sulla produttività delle imprese.

Titolo Tesi: “Essays in Applied Economics
Università di Genova | Department of Economics (DIEC) | Supervisors: prof.ssa Anna Bottasso e prof. Maurizio Conti

Motivazione: La Commissione attribuisce al dott. Simone Robbiano il premio in quanto, con il suo lavoro, adotta una mappatura dell’innovazione non solo attraverso l’analisi dei brevetti ma anche l’analisi delle infrastrutture stradali, estendendo il suo ragionamento fino ai tempi dell’antica Roma.

Abstract

Tesi di Dottorato

 

SEZIONE “TESI DI LAUREA MAGISTRALE, SPECIALISTICA O DEL VECCHIO ORDINAMENTO”

Vincitore: dott.ssa Venezia Marica

Nata ad Atripalda (AV) nel 1992, si occupa di Cost and Management Control presso la sede di Salerno della GF Logistic Spa, società che opera nel settore della logistica e del Supply Chain.

Titolo Tesi: “Analisi delle caratteristiche e profilazione degli inventori nei team di R&D: Effetti sulle performance dei processi innovativi
Università di Salerno | Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale | Relatori: prof. Mauro Caputo e prof.ssa Francesca Michelino

Motivazione: La Commissione attribuisce alla dott.ssa Marica Venezia il premio per l’impiego non convenzionale dei dati brevettuali, mediante i quali riesce a creare una profilazione a largo raggio degli inventori grazie all’ampliamento della ricerca non scontata di una grande varietà di fonti documentarie.

Abstract

 

SEZIONE “Tesi di laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento oppure tesi di dottorato di ricerca i cui risultati, studi e/o ricerche svolte abbiano portato al deposito di una domanda di brevetto o alla nascita di una nuova impresa”

Vincitore: dott.ssa Del Rosso Verdiana

Nata a Fermo (AP) nel 1991, è impiegata presso la VISIONAR Srl di Osimo (AN), azienda che si occupa di progettazione e produzione di sistemi di misura e controllo multifunzionali nonché di progettazione di sistemi di controllo per veicoli elettrici.

Titolo Tesi: “All wheel drive electric motorcycle modelling and control
Università degli Studi di Camerino | Dottorato di ricerca in Science and Technology – curriculum Mathematics | Advisors: prof.ssa Simonetta Boria e ing. Antonio Ranalli | Co-advisor: prof.ssa Maria Letizia Corradini

Motivazione: La Commissione attribuisce il premio alla dott.ssa Verdiana Del Rosso in quanto, partendo da concetti astratti (modelli matematici) e spaziando tra diverse discipline, articola il suo lavoro in un approfondito esame dei brevetti e concretizza così le sue ipotesi.

Abstract

Tesi di Laurea

 

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

MENZIONI ONOREVOLI

Sezione “Tesi di laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento”:

Nell’ambito della sezione, la Commissione osserva che un grande numero delle tesi candidate corrisponde con buona aderenza ai criteri del Bando. Pertanto, essa decide di proporre i seguenti candidati per una menzione onorevole:

dott. Straccamore Matteo: Laurea Magistrale in Fisica Teorica – Sistemi Complessi presso La Sapienza; Tit. tesi: “Network delle Tecnologie e Machine Learning per l’Innovazione Aziendale”;

dott. De Simone Davide: Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Bari; Tit. tesi: “Analisi dei brevetti: Decadimento dell’Innovazione tecnologica”;

dott. Tiraboschi Lorenzo: Laurea Magistrale in Marketing e Mercati Globali presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca; Tit. tesi: “Competizione fra imprese e guerre brevettuali. Uno studio dei brevetti europei nelle biotecnologie”;

dott. Lungo Matteo: Laurea Magistrale in Management dell’Innovazione e Imprenditorialità presso l’Università degli Studi di Milano La Statale; Tit. tesi: “Analysing the Electric Vehicles Revolution by a Patent Portfolio Perspective”;

dott. Bonaccorsi Pietro: Laurea Magistrale in Economics presso l’Università di Pisa e la Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna; Tit. tesi: “Knowledge Spillovers in the Technology vs. Product Market Spaces: a Firm-level Investigation”.

Una particolare menzione onorevole è attribuita alla tesi della dott.ssa Scalese Arianna (Laurea Magistrale in Archivistica e Biblioteconomia presso La Sapienza; Tit. tesi: “Dietro le luci della ribalta: il fondo Alfredo Donelli della Biblioteca Luigi Chiarini”) con la motivazione: Partendo da un settore di attività normalmente lontano dal mondo dei brevetti, riesce a entrare nel vivo di questo dominio, mostrando un atteggiamento di apertura e di attenzione verso le attività brevettuali.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Le GRADUATORIE delle tre sezioni del Premio sono caricate nell’Albo online.