Fornitore non ICT

D – Il progetto che vorremmo sottoporre al bando riguarda l’acquisizione di una serie di strumenti tipici delle neuroscienze e relativi software di gestione delle macchine e dei dati raccolti. Per l’attuazione del progetto è necessaria una consulenza qualificata che verrà fornita da una ditta di consulenza che è una start up innovativa ma non si occuperà di digitalizzazione in senso stretto, se non per strutturare le tecnologie e guidare alla lettura dei dati. Il consulente che avremmo scelto non è un’azienda ICT, quindi la sua descrizione non fitta né nel modello D né nel modello E (Quadro di spesa).  

R – Così come specificato all’Art. 1, la finalità dell’avviso consiste nel “sostenere la realizzazione di progetti di “Demo, Test e Convalida” di sistemi e tecnologie digitali innovative in condizioni operative reali, realizzati da Piccole, Medie e Micro Imprese con il supporto di fornitori di consulenza ICT qualificata”. L’art. 4, inoltre, qualifica come ammissibili i progetti che prevedono “il test e la sperimentazione di almeno una delle tecnologie digitali” elencate al comma 2, “esclusivamente realizzati avvalendosi della consulenza ICT qualificata di uno o più soggetti esterni indipendenti, di cui almeno uno in possesso di competenze ed esperienze professionali, pertinenti alle consulenze commissionate, adeguatamente documentate e attestate dal consulente stesso”. Ne risulta che il progetto, stante la configurazione presentata, manchi di alcuni dei requisiti previsti e qualificanti i progetti come ammissibili a finanziamento per questo bando. 

CONTATTACI

Cerchi opportunità professionali? Scopri la sezione con le selezioni per assegni e borse di ricerca, bandi di concorso e altre offerte di lavoro

  • Favoriamo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo economico
  • Miglioriamo la competitività delle aziende
  • Trasformiamo le idee in risultati economici
  • Valorizziamo i risultati della ricerca

se clicchi INVIA aderisci alla policy privacy