SUPAIR

SUstainable Ports in the Adriatic-Ionian Region

PROGETTO: Internazionale
PROGRAMMA: ADRION programme INTERREG V-B 2014-2020

I porti costituiscono i nodi centrali dello sviluppo del trasporto multimodale nel bacino Adriatico-Ionico e rappresentano uno dei principali motori di crescita economica. La riduzione degli impatti ambientali del sistema dei trasporti diventa, dunque, il fattore essenziale per uno sviluppo sostenibile dell’intera area.

Il progetto SUPAIR risponde a questa grande sfida; affronta la riduzione delle emissioni prodotte dalla navigazione e dalle operazioni portuali a terra con un approccio integrato, migliorando la capacità delle autorità portuali di pianificare e attuare soluzioni di trasporto e mobilità a basse emissioni di carbonio e multimodali, potenziando allo stesso tempo il processo decisionale dei principali stakeholders coinvolti. Il tutto attraverso la creazione di una Rete di porti a basse emissioni di carbonio nella regione Adriatico-Ionica impegnati nello sviluppo di varie soluzioni (soft/hard) che favoriscano un sistema di trasporto più ecologico, sicuro ed efficiente.

Come si realizzerà?

  1. Organizzazione di focus group in ogni area geografica interessata dal progetto al fine di raccogliere opinioni e contributi dagli attori istituzionali e dai soggetti tecnici e commerciali coinvolti nella definizione e successiva attuazione delle strategie e attività portuali; (Scarica il report)
  2. Definizione di una metodologia comune per lo sviluppo dei futuri piani d’azione portuali, che comprenda i risultati dei focus group; (Scarica le linee guida)
  3. Elaborazione di 7 piani d’azione (uno per ogni porto coinvolto nel progetto) al fine di promuovere servizi di trasporto e di mobilità sostenibili e a basse emissioni di carbonio, nonché favorire la multimodalità
  4. Organizzazione di visite di studio presso due città portuali che verranno scelte in quanto best-practice nei settori di intervento dei piani di azione;
  5. Istituzione di una Rete di cooperazione transnazionale tra i porti della regione Adriatico-Ionica;
  6. Organizzazione di un Mutual Learning Workshop finale per condividere quanto realizzato durante il progetto e promuovere l’allargamento della Rete.

Coordinatore: Area Science Park

Partners: Venice International University, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale (Italia); Centre for Research and Technologies of Hellas (CERTH), Port Authorities of Pireo and Thessaloniki (Grecia); Logistics Port System of Capodistria, Luka Koper (Slovenia); Port Authority of Durres (Albania); Port Authority of Bar (Crna Gora_Montenegro).

Durata: 24 mesi a partire da gennaio 2018

Twitter: https://twitter.com/SUPAIRproject

LinkedIn: https://www.linkedin.com/groups/12104369

 

CONTATTI REFERENTE

Fabio Tomasi
fabio.tomasi@areasciencepark.it
+39 040 375 5268

Silvia Zampese
silvia.zampese@areasciencepark.it
+39 040 375 5108

Denis Scandella
Denis.scandella@areasciencepark.it
+39 040 375 5203