07/11/2017 - 08/11/2017

Rural Development in Western Balkans countries and effective IPARD implementation

Due giorni dedicati a sviluppo rurale e innovazione

AREA Science Park | Campus di Padriciano | Conference Hall | Edificio C1

Immagine: Rural Development in Western Balkans countries and effective IPARD implementation

Delegazioni di sei diversi Paesi  dell’Europa orientale oggi e domani ospiti in AREA Science Park. Sono rappresentanti di Ministeri e reti rurali nazionali di cinque nazioni candidate a entrare a far parte dell’Unione Europea (Albania, Macedonia, Serbia, Turchia e Montenegro) e quelli di un Paese potenziale candidato (Bosnia-Erzegovina).

L’occasione è il workshop Rural Development in Western Balkans countries and effective IPARD implementation, due giorni di incontri, condivisione e confronto sullo sviluppo dei territori rurali dal punto di vista tecnico ed economico, sociale e culturale.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Joint Research Centre (JRC), la Direzione Agricoltura della Commissione Europea, il Ministero degli Affari Esteri, l’Iniziativa Centro-Europea (InCE), e il tavolo permanente espressione dei ministeri dell’agricoltura dei Balcani occidentali e s’inserisce all’interno di una strategia d’azione più ampia che AREA Science Park sta realizzando nell’area balcanica.

Numerose le buone prassi presentate nella due giorni. L’Autorità di Gestione della Regione Veneto e la Rete Rurale Nazionale spiegano i fattori di successo per una gestione efficace dei fondi messi a disposizione dalla Commissione; l’Iniziativa Centro Europea racconta la via per uno sviluppo rurale sostenibile e descrive opportunità di finanziamento per scambi di buone prassi e attività di formazione e trasferimento di tecnologie.

Tra gli interventi locali quelli dell’associazione di agricoltori Kmečka Zveza e di Confcooperative FVG dedicati ad azioni sperimentate con successo sul territorio regionale rivolte a piccoli imprenditori agricoli (dalla diversificazione della produzione all’innovazione tecnologica, dalla tutela del capitale socio-economico e culturale dei territori rurali alle catene del valore corte, dal turismo rurale al branding locale) e quello di AREA Science Park sulla gestione dell’innovazione di processo e di prodotto in ambito rurale.

 

 

 

 

Aggiungi al calendario