Il telecomando a prova di bolla

13/01/2016 - Innovazione
Grazie alla rete EEN, Astrel ha trovato il partner per sviluppare un innovativo telecomando water proof a led per vasche idromassaggio

Forse non tutti se la possono permettere, ma se state pensando di mettere una vasca idromassaggio nel vostro bagno è molto probabile che relax e comfort siano le prime sensazioni a cui associate questo gorgogliante oggetto di desiderio. L’acqua calda al punto giusto, il getto da modulare per intensità, direzione, area del corpo da massaggiare: è dalla somma di questi elementi che deriva la piacevole sensazione di benessere. Selezionare con semplicità l’esatto mix di opzioni ricercato, variarlo all’occorrenza, meglio ancora poterlo fare restando comodamente distesi in acqua, senza muovere altro che un dito della propria mano, rende completo l’effetto antistress.

Parte da qui la storia di Astrel e del suo telecomando water proof a led, che ha dato risposta ad un piccolo problema di ergonomia d’uso, realizzando un optional che accresce il comfort dei patiti dell’idromassaggio. La direttrice sula quale si sviluppa questo caso di creatività, trasferimento di conoscenza e innovazione è quella Gorizia-Londra, passando per Livingston. Elemento di connessione è Enterprise Europe Network – EEN, la sua capacità di generare condivisione di idee e soluzioni, aiutando le imprese ad accrescere il proprio bagaglio di esperienze e la competitività sul mercato.

Astrel, gruppo goriziano attivo nel settore dell’elettronica applicata in diversi ambiti (wellness, termoregolazione, biomasse), è produttore del primo sensore a cosiddetta tecnologia capacitiva -in grado cioè di rilevare senza contatti qualsiasi tipo di oggetto, metallico e non – che ha poi applicato su vasche idromassaggio. Attualmente, in termini dimensionali e di attività di ricerca e sviluppo, è uno dei principali produttori di controllori idromassaggio, benessere e termali. Racconta Claudio Danelutto, responsabile marketing: “Da tempo lavoravamo alla progettazione di un’interfaccia utente touch capacitiva, con una retroilluminazione dei tasti a scomparsa, che occupasse uno spazio ridotto, dell’ordine di pochi millimetri, e che fosse in grado di essere utilizzata in ambienti umidi. Non riuscivamo però a trovare la tecnologia che si prestasse a un simile utilizzo”.

La soluzione è arrivata dalla Scozia attraverso il supporto dello sportello EEN di AREA Science Park, che, compresa l’esigenza dell’azienda, ha avviato una ricerca nella banca dati dove sono pubblicate decine di migliaia di offerte e richieste tecnologiche. Qui ha individuato l’offerta di Design LED Products Ltd, un centro di ricerca di Livingston specializzato nella progettazione di illuminazione led che ha brevettato una guida luce dallo spessore molto limitato, nell’ordine del millimetro. Questa tecnologia consente di illuminare in modo uniforme alcune aree specifiche.

“Il dispositivo era stato brevettato per utilizzo diverso da quello che serviva a noi – continua – ma quando abbiamo letto del progetto abbiamo subito pensato che potesse essere perfetto per realizzare l’interfaccia touch a cui stavamo pensando. Dalla Scozia si è quindi approdati a un paesino dell’East Hampshire a nord di Southampton dove è stato realizzato il prototipo, spedito in Italia per i test. In fase di sperimentazione abbiamo lavorato non solo sullo spessore del telecomando ma anche per migliorare la resistenza all’umidità, arrivando, infine, ad un telecomando di nuova concezione adottato da Jacuzzi per le sue vasche idromassaggio” – conclude Danelutto.

Tra i punti di forza del prodotto c’è anche l’attenzione al risparmio energetico: il telecomando, infatti, grazie a un accelerometro, si accende solo nel momento in qui viene maneggiato, spegnendosi se non utilizzato.  A ogni singolo tasto è associato un simbolo ma anche una diversa tonalità di colore a indicarne lo stato. Terminata la fase di sperimentazione e collaudo è entrato in campo il gruppo Jacuzzi, leader del settore, con cui Astrel collabora da oltre vent’anni. A loro è spettato il design e il lancio sul mercato del nuovo prodotto, utilizzato nelle vasche da bagno casalinghe così come nelle suite di alcuni hotel.