LA FESTA DELLA LUCE…TUTTO ESAURITO

-
Grande successo per la Festa della Luce a Elettra. Oltre 800 i visitatori intervenuti, circa 250 i bambini.

Grande successo per la Festa della Luce a Elettra. Oltre 800 i visitatori intervenuti, circa 250 i bambini: tutti giunti a Basovizza per le visite guidate all’anello di luce o per gli incontri e i laboratori.

Alle undici, la giornata si è aperta con un momento di inaugurazione e con l’accoglienza da parte di Mauro Zambelli, Coordinatore Generale di Elettra Sincrotrone Trieste e di Stephen Taylor, Direttore Marketing e Comunicazione di AREA Science Park.
Sono poi intervenuti Loredana Panariti, Assessore Lavoro, Pari Opportunità e Ricerca della Regione Friuli Venezia Giulia, Igor Dolenc, Vice Presidente della Provincia di Trieste e Edi Kraus, Assessore Sviluppo e Attività Economiche e Sport del Comune di Trieste.
I saluti hanno quindi lasciato spazio ad una sorpresa: un’inedita combinazione fra arte e scienza molto apprezzata dal pubblico. Luci Danzanti: ballerine in tutù bianco con una collana di led luminosi, in uno spettacolo ideato dal coreografo Corrado Canuli della scuola Arteffetto Danza. Il tutto, in una cornice davvero insolita: la sala sperimentale dove, ogni giorno, lavorano i tecnici e i ricercatori di Elettra.
Grande partecipazione anche a tutti gli altri appuntamenti della festa.
Le visite guidate fra le linee di luce, per scoprire come nasce e a che cosa serve la luce di sincrotrone, ma anche gli incontri “quattro chiacchere sulla luce”: una serie di presentazioni informali per approfondire alcuni temi particolari, dallo studio delle proteine con i raggi X fino all’uso della luce di sincrotrone in campo industriale.
I laboratori creativi “alla velocità della luce”, hanno davvero catturato l’attenzione dei più piccolo: ricercatori e tecnici di Elettra travestiti da bizzarri personaggi, hanno giocato con bambini dai cinque ai dieci anni. Popcord ghiacciati, palloncini e tubi colorati per scoprire come funziona il sincrotrone o su quali leggi fisiche si basino gli esperimenti.
La festa della Luce è stata organizzata nell’ambito delle celebrazioni per l’Anno internazionale della Luce: un’iniziativa globale proclamata dall’Unesco che mira ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza di ciascuno di noi sul modo in cui le tecnologie basate sulla luce promuovano lo sviluppo sostenibile e forniscano soluzioni alle sfide globali, per esempio nei campi dell’energia dell’istruzione, delle comunicazioni, della salite e dell’agricoltura.