TECNICI SPECIALIZZATI NEL BIOMEDICALE: APERTE LE ISCRIZIONI AI CORSI DEL BIENNIO 2015-2017

-
ALLA FONDAZIONE ITS A. VOLTA DI TRIESTE. SCADENZE: 30 SETTEMBRE E 20 OTTOBRE

Nuovo bando per il biennio 2015-2017 della Fondazione ITS A. VOLTA per le Nuove Tecnologie della Vita di Trieste per la formazione di personale altamente specializzato nell’ambito delle tecnologie biomediche. Si tratta di settore in espansione, che ha fame di tecnici con un elevato livello di competenza per  la gestione e la manutenzione delle sempre più sofisticate apparecchiature, diagnostiche o di altro tipo, presenti in ospedali e cliniche universitarie.

Due i corsi in programma: “Tecnico superiore per lo sviluppo e la gestione di sistemi e soluzioni di informatica medica e di bioinformatica” e “Tecnico superiore per la gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche, per la diagnostica per immagini e per le biotecnologie”.

ITS

“Una delle caratteristiche distintive dei corsi – spiega il presidente della Alberto Steindler, presidente della Fondazione – è quella di fare acquisire esperienza direttamente sul campo, grazie anche all’utilizzo del LAB3 (LABoratory for Advanced Technology in Healthcare REpair Training and Education), primo esempio in Europa di laboratorio dedicato alla formazione dei tecnici delle apparecchiature biomedicali, progettato per riprodurre fedelmente un ambiente ospedaliero, che sarà inaugurato a breve. Nel primo anno di attività, tra l’altro, sono state numerose le visite didattiche presso l’Ospedale di Cattinara e l’Ospedale Maggiore di Trieste”.

I nuovi bandi si rivolgono a giovani e adulti, occupati o disoccupati in possesso di diploma di scuola media superiore o titolo europeo equipollente. I corsi sono a frequenza obbligatoria e si svolgeranno a partire rispettivamente dal mese di ottobre e novembre a Trieste presso il campus di Basovizza di AREA Science Park. Sono previste nel biennio fino a 2000 ore di attività formativa di cui 1200 di aula e laboratorio e 800 di stage in azienda, da svolgersi anche all’estero. La quota di iscrizione è pari a 400euro per annualità. Al termine viene rilasciato un diploma statale di V livello European Qualification Framework (EQF). I percorsi sono alternativi e non sovrapponibili a quelli delle lauree triennali universitarie erogate nell’ambito delle Facoltà di Ingegneria, ma è possibile richiedere alle università il riconoscimento di un certo numero di crediti formativi.

Per partecipare alla selezione che porterà alla formazione di una graduatoria di merito per l’assegnazione di 22 posti per corso è necessario compilare il modulo sul sito www.itsvolta.it e inviare la documentazione prevista dal bando rispettivamente entro il 30 settembre 2015 per il corso di “Tecnico superiore per la gestione e manutenzione di apparecchiature biomediche”, per la diagnostica per immagini e per le biotecnologie ed entro il 20 ottobre 2015 per il corso di “Tecnico superiore per lo sviluppo e la gestione di sistemi e soluzioni di informatica medica e di bioinformatica”.

 

I corsi sono organizzati e promossi dalla Fondazione ITS A. Volta di Trieste, autorizzata dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con sede in AREA science Park nel campus di Basovizza. La Fondazione conta 21 soci tra istituzioni, enti di ricerca, aziende. I soci fondatori sono: Istituto Tecnico Statale “A. Volta” di Trieste, Comune di Trieste, Provincia di Trieste, AREA Science Park, Università degli Studi di Trieste, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Trieste, CBM – Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare, Elettra – Sincrotrone Trieste, ITAL Tbs telematic & biomedical services s.p.a., Confindustria FVG, ICGEB – International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology, Azienda Ospedaliero – Universitaria “Ospedali Riuniti di Trieste”, Simulware s.r.l., Polo Tecnologico di Pordenone, Rem di s.r.l., Sonos Europe s.r.l., Divulgando s.r.l., Elettronica Bio Medicale, t. & b. e associati – s.r.l., Azienda Ospedaliera “Santa maria degli Angeli” di Pordenone, e Insiel – informatica per il sistema degli enti locali s.p.a.. Presidente è Alberto Steindler.