Diffusione di Stampanti 3D nelle scuole

22/05/2015 - Il Parco
La Premiazione del concorso "3Dreaming Challenge Innovation" ideato e realizzato da Idea Prototipi Srl

Mercoledì 27 maggio 2015
Premiazione concorso “3dreaming challenge innovation”
Istituto Bearzi, Via Don Bosco, 2 – Udine

Arriva a conclusione la prima edizione del contest 3Dreaming Challenge Innovation ideato e realizzato da Idea Prototipi Srl, società insediata in AREA Science Park, in collaborazione con l’Istituto Bearzi di Udine.
Il concorso, indirizzato agli studenti del 3° anno del CFP e del 4° e 5° anno dell’istituto tecnico, ha avuto avvio a novembre 2014 contestualmente alla donazione da parte di Idea Prototipi di una stampante 3d industriale all’istituto Bearzi, donazione che assieme al concorso ha l’obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza delle nuove tecnologie di modellazione e stampa 3d al fine di favorire la formazione di nuovi profili professionali.
Durante l’anno scolastico, partendo da una idea di nuovo prodotto che presentasse caratteri di innovazione prestazionale o tipologica, gli studenti ne hanno seguito tutta la parabola di sviluppo: dall’idea agli aspetti tecnologico industriali della produzione valutando anche gli aspetti legati alla commercializzazione. Ogni idea è stata così ingegnerizzata e prodotta dagli studenti con la tecnica di stampa 3D attraverso l’impianto che l’istituto ha ricevuto da Idea Prototipi.
Il concorso si concluderà il 27 maggio 2015 con la premiazione del miglior progetto.A valutare i progetti finalisti e decretare il vincitore sarà una commissione composta da:Massimo Agostini – Fondatore e Presidente di Idea Prototipi Srl
Stefano Casaleggi – Direttore Generale AREA Science Park
Roberto Siagri – Fondatore presidente e CEO di Eurotech S.p.A.
Marco Sortino – Delegato per le Imprese dell’Università degli Studi di Udine
Enrico Tavano – Docente di materie tecniche dell’Istituto Bearzi
Francesco Calderini – Docente di robotica ed innovazione tecnologica dell’Istituto Bearzi
Ad aprire la mattinata, una tavola rotonda che coinvolgerà i membri della commissione e la direzione dell’Istituto moderati da Massimo Campazzo. Tema del confronto, i nuovi scenari industriali e professionali che si aprono con la diffusione degli strumenti di modellazione e stampa 3D.
<< indietro