Sanzioni per mancata comunicazione dei dati
L'art. 47 del D.Lgs. n. 33/2013 prevede che la mancata o incompleta comunicazione delle informazioni e dei dati concernenti la situazione patrimoniale complessiva dei titolari di incarichi al momento dell'assunzione in carica, la titolarità di imprese, le partecipazioni azionarie proprie, del coniuge e dei parenti entro il secondo grado, nonché tutti i compensi cui da diritto l'assunzione della carica, dia luogo a una sanzione amministrativa pecuniaria a carico del responsabile, con contestuale pubblicazione del relativo provvedimento nella presente sezione. Identica sanzione con obbligo di pubblicazione si applica agli amministratori societari che non comunicano ai soci pubblici il proprio incarico ed il relativo compenso entro trenta giorni dal conferimento ovvero, per le indennità di risultato, entro trenta giorni dal percepimento. Si rende noto che, con riferimento all'Area di Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste, non sono stati adottati provvedimenti di cui all'art. 47 del D.Lgs. n. 33/2013.