Il Presidente di Area Science Park ha incontrato Sergio Mattarella
Al Quirinale la delegazione del sistema universitario e scientifico del Friuli Venezia Giulia
- Istituzionale
Il Presidente di Area Science Park ha incontrato Sergio Mattarella

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto ieri al Quirinale una delegazione del Friuli Venezia Giulia guidata dal governatore, Massimiliano Fedriga, in occasione del quarantennale della creazione di importanti istituzioni accademiche e scientifiche di rilevanza internazionale nella regione.

Con Fedriga erano presenti l’assessore regionale Università e Ricerca, Alessia Rosolen, il presidente di Area Science Park, Sergio Paoletti, il direttore della Scuola internazionale di studi superiori (Sissa), Stefano Ruffo, i rettori delle Università degli studi di Trieste e Udine, Maurizio Fermeglia e Alberto Felice De Toni, e la presidente del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, Cristina Ravaglia.

Sono state illustrate al Presidente Mattarella le principali caratteristiche del sistema della ricerca e universitario del Friuli Venezia Giulia, anche in chiave dell’importante appuntamento con l’EuroScience Open Forum (ESOF) che si svolgerà a Trieste nel 2020.

Un incontro che Area Science Park, ente nazionale di ricerca e innovazione, ha voluto e perseguito perché fosse l’occasione per esprimere gratitudine al Presidente della Repubblica per il sostegno ricevuto dallo Stato in questi primi quarant’anni di attività. Un ringraziamento per le risorse e gli investimenti dedicati al mondo della ricerca che, negli anni, hanno prodotto risultati concreti e ricadute positive sul territorio, regionale e nazionale. Sergio Paoletti, Presidente di Area Science Park, ha, inoltre, voluto sottolineare come la nascita delle cinque realtà, in visita oggi al Quirinale, sia stato un segnale forte e positivo, un segnale di fiducia nel futuro, anche se scaturito da due eventi dolorosi quali il Trattato di Osimo del 1975 con cui l’Italia ha rinunciato alla sovranità sul comprensorio nord-occidentale dell’Istria e il terremoto che ha colpito il Friuli nel maggio 1976.

 

CONTATTACI

  • Favoriamo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo economico
  • Miglioriamo la competitività delle aziende
  • Trasformiamo le idee in risultati economici
  • Valorizziamo i risultati della ricerca

CONTATTACI VIA MAIL O COMPILANDO IL FORM

se clicchi INVIA aderisci alla policy privacy