Torna l’appuntamento con Trieste Next: il salone europeo della ricerca scientifica

13/09/2017 - I Nostri Campus - Istituzionale
Dal 21 al 23 settembre nel capoluogo giuliano un ricco programma di eventi dedicati al tema del mare

È il mare il tema centrale dell’edizione 2017 di Trieste Next, il salone europeo della ricerca scientifica in programma nel capoluogo giuliano dal 21 al 23 settembre 2017. Dalla biologia marina alle pesca sostenibile, dall’ingegneria marittima d’avanguardia all’alimentazione alle professioni del futuro sono numerosi gli argomenti che saranno trattati nei tre giorni della kermesse.

Grande risalto avrà, inoltre, quest’anno “Trieste Capitale Europea della Scienza 2020”. Il 21 settembre si terrà infatti la conferenza “Verso Trieste Capitale Europea della Scienza” che offrirà al pubblico alcune anticipazioni sul processo che porterà la città a ospitare nel 2020 l’EuroScience Open Forum (ESOF).

Numerose anche le iniziative che vedono coinvolto il sistema AREA Science Park: laboratori e attività per bambini e famiglie, workshop per le scuole ed eventi per il grande pubblico.

 

Di seguito il programma delle attività in dettaglio

 

LE ATTIVITÀ IN PIAZZA UNITÀ

Ricerca e innovazione sono i protagonisti del grande laboratorio allestito in Piazza Unità da AREA Science Park. Un viaggio alla scoperta delle realtà del parco scientifico e tecnologico di Trieste con una particolare attenzione al tema del mare. Numerosi i laboratori e le imprese coinvolte, a partire dall’ICGEB, il Centro Internazionale di Ingegneria Genetica, ed Elettra Sincrotrone Trieste, che propongono attività, giochi ed esperimenti per coinvolgere il pubblico. Dalla biologia marina ai sistemi elettronici per la nautica, dalle scienze naturali e dell’ingegneria per la protezione e gestione della risorsa acqua ai servizi per la tutela dell’ambiente marino.

Adulti e bambini che visiteranno il grande gazebo AREA avranno modo di scoprire la bussola delle startup, proposta dall’incubatore certificato di AREA Science Park, l’equipaggio della ricerca di Welcome Office e il giroscopio delle aziende, spazio allestito in collaborazione con Astra Yacht, Idrostudi, ITS Energy, Shoreline. Sarà inoltre possibile giocare con “La rotta dell’innovazione”, una vera e propria caccia al tesoro alla scoperta delle realtà del parco scientifico e tecnologico. Famiglie e bambini risponderanno a semplici domande e parteciperanno a giochi ludo-didattici per ottenere l’adesivo che gli permetterà di completare la mappa. Solo così si potrà raggiungere l’ambìto tesoro.

Nello spazio “Elettra, un mare di esperimenti”, curato da Betta e gli Scienziati Pazzi, il pubblico potrà scoprire la magica storia dei fotoni energetici. “Vuoi diventare acrobata? Cerchiamo proprio te! Fai un provino per un numero di fotoemissione”: storie, racconti e giochi/esperimenti con la luce attendono tutti nello stand di Elettra, per scoprire – insieme ai ricercatori del sincrotrone – un nuovo modo di guardare al futuro e alle sue sfide.

ICGEB propone al pubblico attività e approfondimenti su temi che sono oggetto della ricerca condotta nei suoi laboratori. Si esplorerà la biologia molecolare partecipando ad alcuni semplici esperimenti di base, adatti a un pubblico eterogeneo. Fra le tante attività proposte si potrà: estrarre il DNA dalla propria saliva; visualizzare le cellule della mucosa della bocca e i batteri su piastre di coltura; colorare le radici delle piante; fare esperimenti di fisica di base, declinati sul tema di Trieste Next 2017, il mare. In “soluzioni microbiche per l’agricoltura sostenibile”, gli scienziati di ICGEB mostreranno come i batteri possono colonizzare gli organismi viventi, causando sia malattie che effetti benefici e possono essere utilizzati sia come biopesticidi che come biofertilizzanti. Ci si concentrerà in particolare sulla pianta del riso, alimento base per più di metà della popolazione mondiale, e ai batteri associati.

Si parlerà inoltre di cura dell’infarto con la biologia molecolare, uno dei principali ambiti di ricerca condotta nei laboratori di ICGEB, dove  si sviluppano approcci terapeutici per contrastare insorgenza e progressione delle principali malattie che colpiscono il cuore e i vasi sanguigni come l’infarto del miocardio, la cardiopatia ischemica e lo scompenso cardiaco. I progetti mirano a comprendere la formazione dei vasi sanguigni ma anche la rigenerazione cardiaca e l’invecchiamento. Nello spazio in piazza si approfondirà in particolare il ruolo delle molecole sintetiche ricavate dagli organismi marini e il loro utilizzo a livello terapeutico. Quest’anno le attività di ICGEB approfondiranno inoltre tematiche inerenti al tema di Trieste Next “Il mare”. Si porteranno infatti in piazza esperimenti che riguardano batteri che vivono nel mare e gli esperimenti che usano la Green Fluorescent Protein, la proteina espressa nella medusa Aequorea victoria largamente usata in tante attività di laboratorio.

Non mancherà di destare curiosità l’installazione “100 milioni di anni fa: il mare del Carso”: grazie a un’innovativa tecnologia si potrà, con l’uso di speciali schermi da 50 pollici e senza occhialini, visionare un acquario virtuale con la perfetta ricostruzione 3D dell’ambiente marino di 100 milioni di anni fa, fra rocce, vegetazione e pesci ormai scomparsi. Il progetto è stato sviluppato, in collaborazione con la Cooperativa Gemina, da Evolving, impresa che ha mosso i suoi primi passi nell’incubatore Innovation Factory di AREA Science Park.

Uno spazio è dedicato anche al futuro e alle possibilità lavorative offerte in Regione con la Fondazione ITS A. Volta per le Nuove Tecnologie della Vita, che dal 2014 è impegnata nell’alta formazione di professionisti del biomedicale di domani, esperti di realtà virtuale e aumentata, stampa 3D e piattaforme di IoHT – Internet of Health Things. In piazza il pubblico potrà toccare con mano i modelli realizzati con la stampante 3D e immergersi in esplorazioni virtuali grazie ai visori 3D.

La giornata di sabato sarà totalmente dedicata a laboratori e attività sul tema del mare, realizzati in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale.  È in programma un ricco calendario di eventi: dai laboratori di sand art a quelli di cartotecnica attività per bambini e famiglie frequentatori delle coste e amanti del mare sugli eco-comportamenti. (qui programma e prenotazioni)

Si rinnova per il secondo anno la collaborazione con il consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia dell’ENS – Ente Nazionale Sordi. Sabato alle ore 11.30 parte un tour guidato per persone sorde all’interno dello spazio espositivo di AREA Science Park, che comprende la visita dello spazio Elettra Sincrotrone Trieste e si conclude con le attività proposte da ICGEB – International Center for Genetic Engineering and Bio technology. La partecipazione è su prenotazione. Per maggiori informazioni e adesioni  friuliveneziagiulia@ens.it

Alle 20.30, sempre nello stesso spazio, è in programma la performance “ImmagiMare. Animazioni e avventure dai mondi sommersi”, reading dedicati al tema del mare accompagnati da disegni di sabbia, con testi originali di Pietro Spirito,  disegni di Nadia Ischia, letture e regia di Elke Burul, Musica Max Jurcev.

 

GLI EVENTI 

21 settembre – ore 11.30, Tensostruttura Piazza Unità
Dalla playstation al fidget spinner: quando il brevetto è (anche) un gioco.
Gli oggetti che usiamo tutti i giorni sono frutto di un processo che parte dall’idea per arrivare al mercato. Spesso di mezzo ci sono anche uno o più brevetti. Ma cosa sono? E come da un brevetto si arriva a un oggetto di uso quotidiano come per esempio uno smartphone? A queste e altre curiosità risponderanno esperti del tema e ideatori di brevetti.  L’evento sarà anche l’occasione per assegnare il Premio Nobile 2017, riconoscimento per tesi di laurea e di dottorato che abbiano dato risalto all’uso dei brevetti come fonte di documentazione.
Relatori : Guido Moradei, Amministratore , Quaestio – Patent Information Partners, Ombretta Polenghi, Responsabile Ricerca & Innovazione Dr. Schär.  Modera – Simona Regina, giornalista di Radio 24 – IlSole24Ore

 

21 settembre – ore 16.30, Auditorium Museo Revoltella
Dove sbarcano le nuove idee: i porti come spazi di innovazione
a cura di AREA Science Park e Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale
Incontro con Zeno D’Agostino, presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Stefano Casaleggi, direttore AREA Science Park, Sergio Bologna, presidente AIOM Trieste, Dario Aponte, Rete Autostrade Mediterranee. Conduce Luciano Clerico, caposervizio ANSA Milano.

Per partecipare è necessario iscriversi: qui.

 

22 settembre, ore 10.00, Tensostruttura Piazza Unità
Da grande: le professioni del futuro
in collaborazione con ESTECO e con la Fondazione ITS A. Volta
Quali sono le figure professionali più richieste sul mercato? Quali sono le competenze necessarie? Dopo il diploma sono tante le idee e le possibilità tra cui scegliere, ma spesso è difficile orientarsi. Il mondo del biomedicale e quello digitale sono di certo tra i settori più ambiti e con maggiore possibilità di impegno, ma cosa significa lavorare in questi ambiti e quali sono le vie di accesso? Sono queste le domande a cui si cercherà di rispondere nel corso dell’incontro, partendo dallo stato dell’arte e coinvolgendo professionisti del settore. Relatori: Alberto Steindler, Presidente, Fondazione ITS A. Volta, Stefano Casaleggi, Direttore Generale, AREA Science Park, Sergio Benedetti, Responsabile HR, Esteco, Carlos Kavka, Responsabile R&D, Esteco. Modera: Barbara Ganz, giornalista de IlSole24Ore.

 

Trieste NEXT è promosso da Università di Trieste, AREA Science Park, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati – SISSA, Comune di Trieste e VeneziePost con la co-promozione della Regione Friuli Venezia Giulia e la Camera di Commercio di Trieste. Con il contributo di Fondazione CRTrieste.